Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il fondo di investimento cinese Tzaneen International ha comprato per 10 mila euro ad un'asta giudiziaria di cui era il solo partecipante, l'aeroporto di Ciudad Real, chiuso dal 2012, costruito nel 2008 e costato allora 450 milioni di euro, riferisce la stampa.

L'acquisto non è però definitivo. Altri possibili acquirenti possono fare un'offerta superiore, ma di almeno 28 milioni di euro, entro il 14 settembre. "L'aeroporto fantasma"di Ciudad Real, come lo ha definito El Pais, è stato fin dall'inizio una cattedrale nel deserto, voluta dal governo dell'allora premier socialista José Luis Zapatero. Praticamente senza passeggeri e senza voli è stato ufficialmente in attività da dicembre 2008 ad aprile 2012.

La società che ne era proprietaria è fallita nel 2010. L'aeroporto è stato messo in vendita nel 2014 per 100 milioni, poi il mese scorso per 80 milioni. Ma non ci sono state offerte. Il tribunale di Ciudad Real ha indetto un'asta giudiziaria fissando il prezzo minimo a 40 milioni. Ma la sola offerta ricevuta è stata quella del gruppo cinese per 10 mila euro. Tzaneen ha affermato che intende investire fra 60 e 10 milioni di euro nell'aeroporto, che vuole trasformare in un hub per l'arrivo in Spagna di merci dalla Cina e da altri paesi.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS