Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia croata ha arrestato nei pressi di Vukovar (est della Croazia) 12 ex paramilitari serbi sospettati di aver commesso crimini di guerra nel 1991 contro civili croati, prigionieri di guerra e pazienti nella località di Trpinja. Lo ha reso noto l'agenzia Hina. Vukovar, rasa al suolo e caduta nelle mani dei serbi in una cruenta e feroce battaglia durante la guerra degli anni novanta, è considerata dai croati "città martire".

Gli arresti di oggi sono avvenuti a margine di perquisizioni effettuate dalla polizia in varie case uffici e locali di Trpinja, a tre km da Vukovar e la cui popolazione è al 90% di etnia serba.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS