Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte suprema croata ha annullato una sentenza di condanna per corruzione a carico dell'ex premier ed ex capo del partito conservatore (Hdz) Ivo Sanader, stabilendo per la sua scarcerazione una cauzione di 12,4 milioni di kuna (1,77 milioni di franchi).

Nel marzo 2014 Sanader era stato condannato a nove anni di reclusione con l'accusa di essersi impossessato illegalmente di due milioni di euro dal bilancio statale per suo uso personale. Nel 2012 lo stesso ex premier conservatore - alla guida del governo dal 2003 al 2009 - era già stato condannato in un altro processo in prima istanza a dieci anni di carcere per aver ottenuto 5 milioni di euro dal gruppo petrolifero ungherese Mol al fine di favorire l'acquisto di azioni della compagnia petrolifera croata Ina.

"La sentenza è stata annullata, ma il carcere preventivo per Sanader è stato prorogato per il pericolo di fuga dell'imputato. La Corte ha fissato per il suo rilascio una cauzione di 12,4 milioni di kuna", ha detto oggi il portavoce della Corte suprema a Zagabria Kresimir Devcic, citato dai media. Prima del rilascio, Sanader dovrà sottoscrivere un impegno formale a non lasciare il paese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS