Navigation

Croce Rossa, 11 mln a rischio morte per fame in Africa meridionale

Namibia, i bambini sono particolarmente colpiti dalla mancanza di cibo e acqua. KEYSTONE/AP UNICEF/Jordi Matas sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 dicembre 2019 - 15:06
(Keystone-ATS)

Allarme della Federazione internazionale delle Società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (FICR) per la fame causata dalla siccità nell'Africa meridionale e che minaccia la vita di 11 milioni di persone in tutta la regione.

I paesi interessati sono Botswana, Mozambico, Namibia, Zambia e Zimbabwe.

Il capo della Croce Rossa citato da BBC News Africa, Michael Charles, ha affermato che la siccità e la carenza di cibo sono di una gravità senza precedenti in quest'area continentale. Ha aggiunto che la gente mangia ogni due o tre giorni, interi allevamenti sono stati annientati e gli agricoltori non hanno mezzi di sostentamento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.