Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

CSt: ancora un errore di traduzione in un testo di iniziativa

Nuovo errore nella traduzione dal tedesco al francese di un testo di un'iniziativa popolare. Oggi, durante il dibattito in Consiglio degli Stati, il "senatore" Luc Recordon (Verdi/VD) ha contestato la terminologia usata nell'iniziativa "Tassare le eredità milionarie per finanziare la nostra AVS (Riforma dell'imposta sulle successioni)" .

Nella versione tedesca, si parla di "die Teile des Nachlass" ("quote successorie" in italiano), mentre quella francese recita "les parts de legs" ("le parti del lascito" ndr.), ha segnalato il Vodese. I due termini non hanno infatti lo stesso valore giuridico, dato che il lascito ha una portata più restrittiva. Secondo Recordon, si tratta di evitare che questa traduzione errata conduca a un errore di interpretazione durante l'eventuale votazione.

Ultimamente le sviste si accumulano nella traduzione di testi di iniziative. Errori sono stati constatati nel testo dell'iniziativa Ecopop contro la sovrappopolazione, che sarà sottoposta al popolo svizzero il 30 novembre. In questo caso, il Consiglio federale ha deciso di segnalare l'errore - anticipato dai media - agli aventi diritto francofoni, perché potrebbe portare a un'interpretazione radicalmente più restrittiva da parte degli elettori.

Un altro errore di traduzione, segnalato questa volta dal professore di diritto, Ueli Kieser, concerne l'iniziativa per una cassa malati pubblica. In questo caso, il testo tedesco indica che "un premio uniforme è fissato per ogni cantone", mentre le versioni francese e italiana recitano: "i premi sono fissati dai cantoni". Secondo il promotori dell'iniziativa, l'errore riguarda la traduzione tedesca, poiché il testo era stato depositato in francese alla Cancelleria federale.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.