Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La revisione delle legge sulla navigazione aerea è fatta: il Consiglio degli Stati ha eliminato oggi tacitamente le ultime divergenze con il Nazionale e il testo è pronto per le votazioni finali di venerdì. Il progetto punta a rafforzare la sicurezza aerea e ad aumentare gli effettivi dell'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC).
Il parlamento si è rifiutato di colpire l'aviazione commerciale con una nuova tassa di sorveglianza, per il timore di indebolire il settore aeronautico rispetto alla concorrenza estera. Tale tassa avrebbe fruttato 5 milioni di franchi, denaro destinato a rafforzare l'UFAC, finanziando 24 posti di lavoro supplementari. Nel 2005 l'ufficio era stato interamente riorganizzato ed erano già stati creati 60 impieghi, poiché un rapporto redatto dopo le catastrofi di Halifax e Überlingen consigliava di accrescere la sicurezza aerea. I posti saranno quindi a carico della Confederazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS