Navigation

CSt: esercito deve formare autisti per trasporti nel civile

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 maggio 2012 - 13:19
(Keystone-ATS)

L'esercito deve formare gli autisti in modo che possano lavorare anche nel settore dei trasporti in ambito civile una volta terminata la scuola reclute. Con 30 voti contro 3 il Consiglio degli Stati ha adottato oggi una mozione in questo senso di Alex Kuprecht (UDC/SZ).

Se il Nazionale darà il suo assenso, il Consiglio federale dovrà includere l'acquisizione del certificato di capacità alla formazione degli autisti militari. Per Kuprecht questa soluzione avrebbe il vantaggio di sopperire alla carenza di conducenti, rafforzando al contempo l'attrattiva dell'esercito.

Benché pronto a fare un passo in questa direzione, il ministro della difesa Ueli Maurer ha combattuto la mozione giudicando troppo complicata la sua applicazione. Ogni anno, ha spiegato invano, l'esercito forma circa 1350 autisti militari, ma solo 70 di loro lavorano in seguito in ambito civile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?