Navigation

CSt: maggiore autonomia per METAS

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2011 - 09:42
(Keystone-ATS)

L'Ufficio federale di metrologia (METAS) deve godere di maggiore autonomia. Lo ha deciso oggi il Consiglio degli Stati che ha accettato la proposta del governo di trasformare il METAS in istituto di diritto pubblico con autonomia contabile. Il dossier va al Nazionale.

Secondo la revisione totale della legge federale sulla metrologia approvata oggi dai "senatori", l'Ufficio potrà svolgere i propri compiti in modo più efficiente. Responsabile della realizzazione e della manutenzione dell'infrastruttura metrologica svizzera, il METAS è già attualmente gestito come ufficio GEMAP (gestione con mandato di prestazioni e budget globale).

Mettendo le unità di misura a disposizione dell'economia, dell'Amministrazione e della scienza, il METAS fornisce soprattutto prestazioni a carattere monopolistico, sebbene i suoi clienti siano liberi di richiedere tali prestazioni anche all'estero. Queste sfide richiedono una forma organizzativa flessibile. Da qui la revisione legislativa approvata oggi.

La maggiore autonomia non dovrebbe provocare costi supplementari per i cantoni e i clienti del METAS.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?