Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'indipendenza di "Mister dati" sarà rafforzata. Dopo il Consiglio nazionale, anche gli Stati hanno dato oggi il via libera allo scambio di note con l'Ue volto a rafforzare la protezione dei dati personali trattati nel quadro della cooperazione di polizia e giudiziaria penale (acquis di Schengen).
Le Camere hanno quindi modificato la procedura di nomina del proposto federale alla protezione dei dati. Attualmente, al pari di qualsiasi direttore di un ufficio federale, quest'ultimo viene nominato dal governo per un periodo di tempo illimitato, e può essere allontanato in qualsiasi momento.
In futuro, "mister dati" sarà ancora scelto dal Consiglio federale, ma tale nomina - valida per un quadriennio, dovrà essere avallata dal parlamento. Il governo potrà decidere di non rinnovare il mandato invocando unicamente ragioni obiettive - violazione grave intenzionale o negligenza dei doveri di servizio, oppure impossibilità di assolvere ancora tale compito - al più tardi sei mesi prima della scadenza del periodo di nomina.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS