Navigation

CSt: nuova richiesta di introduzione voto elettronico

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 dicembre 2012 - 17:19
(Keystone-ATS)

Dopo le polemiche suscitate la scorsa settimana da errori nei conteggi, il Consiglio degli Stati intende pronunciarsi di nuovo sull'eventualità di introdurre il voto elettronico, come già avviene al Nazionale.

La Camera dei cantoni ha infatti accettato oggi, con 23 voti a 20, una mozione d'ordine in tal senso del "senatore" This Jenny (UDC/GL).

Durante la prima settimana della sessione invernale gli Stati avevano già discusso e poi respinto, con 25 voti a 20, un'iniziativa parlamentare di Franziska Teuscher (Verdi/BE) che propugnava maggiore trasparenza nelle risoluzioni dei "senatori". Finora i consiglieri agli Stati si sono sempre opposti a questa eventualità, preferendo il voto per alzata di mano.

La Camera dei cantoni non si esprimerà subito sul futuro sistema di votazione, ma ha deciso di rinviare il dossier alla commissione preparatoria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.