Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le donne dovrebbero essere maggiormente rappresentate in Consiglio federale (foto d'archivio)

KEYSTONE/BUNDESKANZLEI/STEPHANE SCHMUTZ

(sda-ats)

È necessario intervenire per aumentare la presenza delle donne in governo.

Il Consiglio degli Stati ha appoggiato oggi con 20 voti a 17 una iniziativa parlamentare di Raphaël Comte (PLR/NE) che chiede di inserire nella Costituzione il principio di equa rappresentanza dei generi nell'esecutivo, come già avviene per le lingue e la provenienza regionale. Il Nazionale deve ancora esprimersi.

Dopo aver bocciato lo scorso 28 febbraio l'introduzione di misure per ridurre gli scarti salariali tra uomini e donne, la Camera dei cantoni si dimostra più sensibile in merito alla questione della rappresentatività femminile.

Il tema è fortemente simbolico, secondo Comte, che ha comunque insistito sul fatto che non sia necessario introdurre quote. Nel testo da lui presentato non figura infatti nessuna restrizione alla libertà del Parlamento e nessun obbligo di voto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS