Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Discussioni fra Consiglieri di Stato

KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE

(sda-ats)

L'educazione, la ricerca e l'innovazione per il periodo 2017-2020 devono beneficiare di maggiori mezzi finanziari. Ne è convinto il Consiglio degli Stati che ha approvato oggi un incremento di 395 milioni di franchi rispetto al progetto governativo.

Lo scorso giugno, dopo un lungo dibattito il Consiglio nazionale aveva invece accolto la versione del Consiglio federale che prevede un finanziamento, spalmato su quattro anni, di poco meno di 26 miliardi. Il dossier ritorna quindi alla Camera del popolo che giovedì dovrà trattare le divergenze.

Dopo aver approvato ieri un aumento di 100 milioni del finanziamento quadriennale per la formazione professionale (a 3,389 miliardi), oggi i "senatori" hanno seguito le raccomandazioni della commissione preparatoria e adottato tutti gli altri incrementi di credito richiesti: +160 milioni ai Politecnici federali (a 10,386 miliardi), considerati il fiore all'occhiello della nostra ricerca e importanti per l'economia, +95 milioni di contributi di base destinati alle università e alle Scuole universitarie professionali (a 4,9 miliardi), +40 milioni per gli istituti di ricerca di importanza nazionale (a 422 milioni).

Nel corso dell'esame di questo dossier, il plenum ha tuttavia respinto alcune proposte della sinistra per un innalzamento dei crediti alla formazione continua ("no" ad un incremento di 8 milioni a 33,7 milioni), come anche dei contributi destinati ai Cantoni per le borse e i prestiti di studio.

In quest'ultimo caso, una minoranza PS avrebbe voluto innalzare il credito di 58,1 milioni (a 160 milioni), ma al voto l'ha spuntata la versione della commissione e del Consiglio federale (101,9 milioni).

Su altri crediti, la Camera dei Cantoni si è allineata al Nazionale. Il Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica dovrebbe quindi poter contare su poco più di 4 miliardi di franchi e la Commissione per la tecnologia e l'innovazione su 946,2 milioni.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS