Navigation

CSt: preventivo 2011, cresce il deficit

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 dicembre 2010 - 10:04
(Keystone-ATS)

BERNA - Il preventivo 2011 della Confederazione dovrebbe chiudersi con un deficit di 632 milioni di franchi, secondo il Consiglio degli Stati. Con una spesa totale che ammonta a 63 miliardi, la Camera dei cantoni si è mostrata leggermente più generosa rispetto al Nazionale e al governo.
Il preventivo è stato accettato oggi con 41 voti senza opposizione. La fattura non comprende i quasi 2 miliardi di franchi di spese straordinarie in favore della cassa pensioni delle FFS e del fondo infrastrutturale.
Quattro divergenze separano ancora le due Camere federali. Contrariamente al Nazionale, gli Stati hanno rifiutato un taglio di 133,5 milioni dei crediti destinati all'aiuto allo sviluppo nei paesi poveri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?