Navigation

CSt: respinto testo iniziativa anti-SUV

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 giugno 2011 - 16:43
(Keystone-ATS)

Gli obiettivi dell'iniziativa popolare anti-SUV possono essere raggiunti attraverso una revisione della legge sul CO2 e il programma "Via sicura". Il Consiglio degli Stati, come già il Nazionale, ha chiesto quindi di respingere il testo proposto dai giovani Verdi.

L'iniziativa "per veicoli a misura d'uomo" chiede di limitare le emissioni dei veicoli e vietare l'immatricolazione delle vetture pericolose per gli altri utenti della strada.

Per i senatori il primo obiettivo sarà raggiunto grazie alla revisione della legge sul CO2, adottata il 15 marzo dalle Camere. La revisione prevede infatti di limitare globalmente le emissioni di nuove automobili a 130 grammi di CO2 per chilometro entro la fine del 2015.

La protezione degli utenti della strada invece sarà rafforzata grazie al programma "Via sicura". Il Consiglio degli Stati dovrebbe esaminare il 16 giugno il programma d'azione della Confederazione per rafforzare la sicurezza stradale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?