Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I futuri soldati potrebbero essere sottoposti a test antidroga. È quanto chiede una mozione del "senatore" Daniel Jositsch (PS/ZH) approvata oggi dal Consiglio degli Stati. Il Nazionale deve ancora pronunciarsi.

Al momento, ha sostenuto il Consigliere agli Stati socialista in aula, non esiste alcuna base legale che permetta lo svolgimento di simili test tra i soldati. Eppure il problema del consumo di droga tocca anche la truppa, ha aggiunto.

Simili test sono utili per prevenire incidenti con l'arma oppure incidenti stradali, ha affermato Jositsch facendo l'esempio di quanto già accade con gli automobilisti.

Nel suo intervento, il Consigliere federale Guy Parmelin si è detto favorevole alla mozione in nome della prevenzione. Ha sostenuto che si batterà per un applicazione proporzionale di simili future analisi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS