Navigation

Cuba: 500 anni di L'Avana, storica visita dei reali di Spagna

Bruno Rodriguez con il re di Spagna Filippo VI e la consorte Letizia KEYSTONE/EPA EFE/JUAN CARLOS HIDALGO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 novembre 2019 - 13:05
(Keystone-ATS)

I re di Spagna Filippo VI e la consorte, Letizia, sono giunti ieri sera a Cuba in una storica visita che coincide con le celebrazioni dei 500 anni della fondazione della capitale, L'Avana.

L'eccezionalità dell'evento è dovuto al fatto che è la prima volta in assoluto che i reali spagnoli visitano ufficialmente l'isola caraibica.

Giunti a bordo di un aereo militare in compagnia del capo della diplomazia spagnola Josep Borrell, Filippo VI e Letizia sono stati ricevuti nell'aeroporto internazionale José Martí dal ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodríguez.

L'intenso programma della visita prevede giovedì un trasferimento a Santiago de Cuba, a 900 chilometri dalla capitale, dove Filippo VI pronuncerà un discorso e renderà omaggio alle centinaia di spagnoli morti nella guerra ispano-statunitense del 1989.

L'attività ufficiale comincia oggi con un ricevimento ufficiale offerto alla coppia reale dal governo cubano nel Palazzo della Rivoluzione.

Sottolineando l'importanza della visita, il ministro del Commercio estero, Bruno Malmierca, ha indicato via Twitter che "la visita a Cuba del re e della regina di Spagna è il riflesso dei forti legami che uniscono i due Paesi in tutti i campi. Sul piano economico la Spagna è uno dei principali partner del nostro Paese, sia per gli scambi commerciali che per gli investimenti e la cooperazione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.