Navigation

Cuba: dissidente picchiato a morte, medico smentisce su blog

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 maggio 2011 - 08:11
(Keystone-ATS)

Wilfredo Soto, dissidente cubano morto nel fine settimana, è deceduto a causa di una pancreatite e di un'insufficienza renale, secondo quanto affermato dal medico che lo aveva in cura su un blog, e non a seguito di un pestaggio da parte della polizia, come riferito dagli oppositori.

Secondo il medico Ruben Aneiro Medicna, Soto soffriva anche di "diabete, ipertensione e di una miocardiopatia dilatata". Lo si apprende sul sito che riporta anche una fotografia del medico, in servizio presso l'ospedale Arnaldo Milian della città di Santa Clara, dove viveva ed è morto Soto.

Lo stesso sito, www.yohamdry.com, cita fonti della polizia che avrebbero confermato che Soto non fu picchiato in alcun momento, e che la morte è stata provocata dalle complicazioni dovute alle sue patologie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.