Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SANTA CLARA - Il dissidente cubano Guillermo Farinas ha smesso oggi lo sciopero della fame iniziato 135 giorni fa, dopo l'annuncio ieri della prevista liberazione di 52 detenuti politici. Lo hanno annunciato dissidenti che si trovano con lui all'ospedale di Santa Clara, a Cuba.
Qualche ora prima dalla decisione di Farinas, la madre del dissidente, Alicia Hernandez, aveva detto all'agenzia di stampa italiana ANSA che le condizioni di salute del figlio erano "migliorate" e che per oggi ci sarebbe stato un annuncio relativo al suo lungo digiuno.
Il dissidente e' ricoverato dall'11 marzo in un ospedale di Santa Clara, dove - precisano fonti locali - ha ricevuto una nota pubblicata dalla Chiesa cubana circa il rilascio dei detenuti.
Ponendo fine al digiuno iniziato il 23 febbraio, Farinas ha cosi' dato ascolto ai consigli dei familiari e della dissidenza, hanno precisato fonti dell'opposizione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS