Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ritorno del Balletto Nazionale di Cuba (Bnc) a Puerto Rico, dopo un'assenza di 30 anni, è risultato un successo di pubblico e critica ma si è chiuso su una nota amara: almeno 6 dei suoi artisti hanno approfittato dell'occasione per scappare dall'isola e rifugiarsi a Miami, dove uno di loro ha detto alla stampa che si pente "solamente di non averlo fatto prima".

La performance del Bnc, venerdì sera al Centro di Belle Arti di San Juan, è stata applauditissima dai 2 mila spettatori presenti e dalla stampa locale, che ha lodato ancora una volta il talento della coreografa Alicia Alonso, mitica figura della danza cubana che fondò il Bnc nel 1948.

La notizia del successo dello spettacolo è stata però rapidamente sostituita dalla diserzione dei ballerini, che sono sbarcati all'aeroporto di Miami durante il fine settimana. Uno di loro, Rayseel Cruz, ha dichiarato al suo arrivo che la posizione dei giovani ballerini del Bnc "è precaria e frustrante".

Nell'aprile del 2013, un altro gruppo di 7 ballerini del Bnc è scappato mentre si trovavano in Messico. Anche loro hanno chiesto asilo politico agli Usa.

SDA-ATS