Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha duramente condannato la repressione recentemente inaspritasi a Cuba e ha chiesto la liberazione dei prigionieri politici in una dichiarazione diffusa in serata dalla Casa Bianca.
Nel documento, Obama cita in particolare "la tragica morte di Orlando Zapata Tamayo", oltre alla "repressione che ha colpito le Damas de Blanco", definendo questi ed altri eventi causa di "profondo turbamento".
Il presidente americano chiede la fine della repressione e la liberazione "immediata e senza condizioni" di tutti i prigionieri politici, oltre al rispetto dei diritti basilari del popolo cubano.
Obama ribadisce infine la volontà di nuovi rapporti con Cuba, ma si dice impegnato ad appoggiare "il semplice desiderio del popolo cubano di determinare liberamente il proprio futuro" in libertà.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS