Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un civile morto e tre poliziotti feriti è il primo bilancio di una sparatoria avvenuta oggi in un caffè a Copenaghen durante un incontro pubblico sulla libertà di espressione, al quale partecipava Lars Vilks, artista autore di numerose caricature del profeta Maometto nel 2007. Lo riferisce l'emittente danese TV2, sulla base di conferme di fonti di polizia.

Il convengo si intitolava "Arte, blasfemia e libertà di espressione". Stando alla polizia sarebbe stato un solo attentatore a seminare il panico mentre alla conferenza - organizzata in onore di Charlie Hebdo - parlava l'ambasciatore di Francia in Danimarca. Inizialmente si parlava di due persone.

Sempre secondo TV2, in una finestra del Krudttoenden Cafe - noto per organizzare concerti jazz - ci sono almeno una trentina di fori di proiettile. Helle Meret Brix, giornalista e organizzatore dell'evento, ha precisato che Vilks non è stato colpito.

L'artista svedese da quando si trova in Danimarca vive sotto scorta. Era stato in passato minacciato di morte per avere pubblicato una vignetta satirica dove aveva raffigurato il profeta Maometto con le fattezze di un cane.

Intanto, la Commissione europea e l'Alto rappresentante Federica Mogherini in una nota in cui condannano l'attacco, dichiarano che "L'Europa non sarà intimidita". "Una vita (perduta) è una di troppo", si legge nel comunicato in cui si esprime vicinanza alle vittime e alle loro famiglie e si afferma: "L'Europa è unita alla Danimarca nel sostegno della libertà di parola e di espressione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS