Navigation

Danske Bank: trovato morto l'ex a.d. in Estonia

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2019 - 16:21
(Keystone-ATS)

L'ex amministratore delegato di Danske Bank in Estonia, la filiale al centro dello scandalo internazionale di riciclaggio da oltre 200 miliardi di dollari provenienti in gran parte dalla Russia, è stato trovato morto.

Il corpo senza vita di Aivar Rehe è stato trovato nei pressi della sua abitazione a Tallin. La polizia non ha rinvenuto nessun segno di violenza sul corpo.

Rehe è stato alla guida di Danske Bank - la più grande banca della Danimarca - in Estonia dal 2007 al 2015. Nell'ambito della vicenda il manager, scomparso da lunedì, non era indagato ma testimone, ha indicato una portavoce della procura.

Sulla banca sono state aperte inchieste da parte delle autorità di numerosi paesi, inclusi gli Stati Uniti. In Svizzera si è attivata anche la Finma per valutare eventuali coinvolgimenti di istituti elvetici.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.