Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

DOHA - Sul Darfur il governo del Sudan ha raggiunto un accordo-quadro di pace con il movimento ribelle minoritario del Mlj (Movimento di liberazione per la giustizia) tre settimane dopo quello raggiunto con quello principale del Jem (Movimento per la giustizia e la legalità). Lo ha annuncia un ministro sudanese da Khartoum, precisando che l'accordo sarà firmato domani a Doha, in Qatar, dal vicepresidente sudanese, Ali Osman Taha. L'Mlj è nato recentemente dalla fusione di cinque gruppi ribelli minoritari del Darfur.
L'accordo con il Jem prevedeva un cessate il fuoco e la firma di un accordo definitivo di pace entro il 15 marzo, data che è però trascorsa senza che per ora sia accaduto nulla.
Ma tuttora c'é un importante gruppo ribelle, l'Esercito di liberazione del Sudan di Abdelwahid Nur (Sla-Abndelwahid), che rifiuta la pace con il governo del presidente Omar Hassan al-Bashir, ricercato dalla Corte penale internazionale (Cpi) dell'Aja per crimini di guerra nel Darfur.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS