Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mentre emergono nuove informazioni fornite dalla talpa Edward Snowden sulle agenzie di intelligence di Stati Uniti e Gran Bretagna, con l'Nsa in prima fila, Yahoo! pubblica il suo primo rapporto sulle richieste di dati da parte del governo americano e di altri 16 Paesi. Secondo il rapporto sulla trasparenza del gruppo guidato da Marissa Mayer, nei primi sei mesi del 2013 Yahoo! ha ricevuto 12'444 richieste di dati su 40'322 account da parte del governo Usa.

Si tratta del numero più alto rispetto a tutte le altre nazioni analizzate, anche se non è stato possibile svelare quante sono arrivate dalla Nsa.

Al secondo posto c'è la Germania con 4295 richieste su 5306 profili, seguita dall'Italia con 2637 richieste su 2937 profili. Quindi Taiwan con 1942 richieste per 2650 profili, Francia con 1855 richieste per 2373 profili, e Gran Bretagna, con 1709 richieste per 2832 account.

Nel rapporto, Yahoo! afferma di aver rifiutato il 2% delle domande da parte del governo Usa. "A Yahoo! prendiamo sul serio la privacy dei nostri utenti", ha commentato la società, sottolineando che pubblicherà nuovi rapporti sulla trasparenza ogni sei mesi. Il consigliere generale del gruppo della Silicon Valley, Ron Bell, precisa di aver respinto tutte le richieste "non chiare, improprie o illegali".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS