Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MONACO - Anche alla Baviera sono stati offerti dati bancari rubati riguardanti potenziali evasori fiscali con conti in Svizzera: lo ha indicato oggi all'agenzia di stampa tedesca dpa una portavoce della cancelleria di stato, precisando che le autorità stanno valutando se sia il caso di acquistare le informazioni.
Il primo ministro del Land, Horst Seehofer (CSU), è dell'opinione che i dati debbano essere comprati solo qualora fosse possibile farlo in maniera lecita. Secondo informazioni pubblicate dalla rivista tedesca "Der Spiegel", si tratterebbe di informazioni relative a clienti di due banche, una svizzera e una del Lussemburgo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS