Navigation

Davos: un Festival con 90 giovani artisti in 70 eventi musicali

Il Davos Festival Young Artists in Concert è un incontro virtuoso di giovani musicisti che nell'estate 2020 offre una settantina di eventi. Keystone/Yannick Andrea/ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 luglio 2020 - 14:43
(Keystone-ATS)

Il Covid19 non ha condizionato il 35° Davos Festival per giovani artisti in concerto. La rassegna si terrà regolarmente nella prima metà di agosto. Si spazia dalla musica contemporanea, alla barocca e a quella classica.

Lo comunica ai media il nuovo direttore artistico del Davos Festival Young Artists in Concert Marco Amherd. "Oltre alla proposta di eventi musicali, il festival promuove anche la formazione dei giovani musicisti attraverso un'apposita accademia e un corso per musica da camera", precisa ancora il 31enne organista e direttore d'orchestra alla testa della manifestazione.

90 artisti per 70 eventi

La rassegna musicale di Davos coinvolge ben 90 giovani artisti, provenienti da tutto il mondo, che danno vita ad una settantina fra concerti e altri eventi collaterali. Spicca la prima assoluta di una nuova composizione del sassofonista Joan Jordi Oliver, spagnolo di origine ma zurighese di adozione, membro del SIBJA Saxophone Quartet.

I luoghi della musica a Davos

La sala da concerto principale si trova nell'Hotel Schweizerhof che quest'anno gode di un sistema acustico nuovo e di alta qualità. Sono però numerosi e svariati i luoghi degli eventi del festival: all'aperto nel centro del paese, nella chiesetta del paesino di Wiesen, in riva al lago, sullo Schatzalp, nel museo Kirchner oppure nella chiesa di San Giovanni.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.