Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

HR Giger, l'artista svizzero 74enne creatore di "Alien", è morto ieri pomeriggio in ospedale a Zurigo. Lo ha confermato oggi all'ats il Museo HR Giger di Gruyères (FR) dopo che la notizia è stata riportata da vari media. L'istituzione non ha potuto precisare le circostanze del decesso ma secondo la radiotelevisione svizzerotedesca SRF l'artista sarebbe morto a causa delle ferite riportate in seguito ad una caduta.

Hans-Ruedi Giger era noto a livello internazionale quale rappresentante del realismo fantastico grazie alla creazione dell'essere extraterrestre "Alien" per l'omonimo film di Ridley Scott (1979), che gli ha fruttato un Oscar nel 1980.

Nato il 5 febbraio 1940 a Coira, si è appassionato rapidamente alle creazioni fantastiche e macabre. La sua immaginazione fertile lo ha condotto a svolgere studi di architettura e disegno industriale a Zurigo, indica la sua pagina web.

Maestro dell'aerografia, dipingeva creature mutanti oscure fatte di carne e pezzi meccanici. Questa forma d'arte, da lui stesso chiamata "biomeccanica", affascina e inquieta il pubblico riscuotendo molto successo.

L'artista ha realizzato diversi documentari e cortometraggi, oltre a collaborare in altri film come "Poltergeist 2" e "Alien 3". Al di là di lavori grafici, tra cui anche copertine di cd, ha disegnato arredamenti d'interni e creato sculture rappresentanti le sue creature. In quanto a design, Giger ha realizzato l'asta del microfono per il cantante del famoso gruppo rock Korn.

Dal 1962 HR Giger viveva a Zurigo. Le sue opere sono esposte al museo HR Giger, un istituto privato che ha aperto le sue porte nel 1998 nella cittadina medievale di Gruyères (FR).

SDA-ATS