Navigation

Delegati PS: Levrat spera in Europa più sociale ed aperta

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 giugno 2012 - 13:08
(Keystone-ATS)

Secondo il presidente del Partito socialista svizzero (PS), Christian Levrat, dopo la recente elezione del presidente francese François Hollande, per la prima volta da anni v'è la speranza che l'Europa possa diventare più sociale ed aperta.

"Ciò che succede in Europa non può lasciarci indifferenti, poiché ci riguarda", ha sottolineato il presidente dei socialisti, riuniti oggi in assemblea dei delegati a Basilea per decidere le raccomandazioni di voto sugli oggetti in consultazione federale il prossimo 23 settembre. A parere del Friburghese, ai cambiamenti politici in Danimarca e Francia potrebbero seguirne degli altri, in particolare in Germania.

L'Europa - ha aggiunto Levrat - è in una crisi dovuta al capitalismo rapace, assurto a dottrina di Stato. La crisi è il risultato delle politiche economiche sbagliate portate avanti dai partiti borghesi, che negli ultimi anni hanno sistematicamente messo gli interessi degli istituti finanziari al di sopra di quelli della popolazione.

"Ora però appare sempre più evidente che la politica di austerità dei partiti conservatori ha fallito, e che senza concentrarsi sull'occupazione, e quindi sugli aspetti umani, non ci sarà via d'uscita dalla crisi", ha sostenuto il consigliere agli stati.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?