Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'avvocato di un richiedente l'asilo tamil rinviato nel 2013 nello Sri Lanka ha inoltrato una denuncia all'autorità di sorveglianza - in questo caso il Consiglio federale - contro il direttore della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) Mario Gattiker.

Stando alla "NZZ am Sonntag" il legale Marcel Bosonnet vuole che il tamil 35enne, arrestato subito all'arrivo nel suo paese, possa tornare in Svizzera non appena verrà liberato, cosa che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni.

Giunto in Svizzera nel 2009, l'uomo era stato espulso assieme alla moglie incinta e a due figli, lasciati rientrare in Svizzera dopo due mesi ottenendo l'asilo, nell'agosto 2013 perché le autorità elvetiche ritenevano che non corresse più alcun pericolo nello Sri Lanka. Subito arrestato all'aeroporto di Colombo, è stato trasferito in carcere, dove è stato torturato. In seguito le autorità svizzere avevano ammesso che i rischi erano stati mal valutati e avevano sospeso i rimpatri nello Sri Lanka.

Secondo l'avvocato, nonostante le garanzie fornite, la SEM (ex Ufficio federale della migrazione) non vuole più far tornare subito in Svizzera il suo cliente: dovrà dapprima essere interrogato a Colombo sulle sue passate attività in seno alle Tigri Tamil. Solo in seguito la SEM deciderà se concedergli l'asilo. Ma secondo Bosonnet così il 35enne rischia di essere nuovamente imprigionato e torturato.

Poiché Gattiker non vuole fornire garanzie, il difensore ha inoltrato una denuncia presso il superiore del direttore della SEM, ossia la ministra di giustizia e polizia Simonetta Sommaruga, ha indicato all'ats Bosonnet.

La SEM replica che anche in questo caso bisogna rispettare tutte le tappe procedurali previste dalla legge, compreso l'interrogatorio dell'uomo presso l'ambasciata, ha spiegato all'ats la portavoce Gaby Szöllösy.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS