Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gerard Depardieu, titolare ora di un passaporto russo dopo aver rinunciato a quello francese per protesta contro la tassa ai super ricchi, ha lasciato ieri sera la repubblica russa della Mordovia per raggiungere Zurigo, dove oggi assisterà alla cerimonia del Pallone d'oro come ospite d'onore.

Lo riferisce l'agenzia Interfax citando la portavoce del governo locale. L'attore francese ha trascorso la vigilia del Natale ortodosso in un tour della capitale Saransk, dove ha visitato una chiesa ortodossa, il museo di storia locale e il monumento al leader cosacco della rivolta antizarista del XVIII secolo Iemelian Pugaciov, che vorrebbe interpretare in un prossimo film.

In Mordovia gli è stato offerto l'incarico di ministro della cultura, attualmente vacante, ma Depardieu ha declinato, "dicendo che lui è ministro della cultura del mondo", come ha riferito Nikolai Borodachyov, capo dell'archivio cinematografico Gosfilmofond, che aveva invitato l'attore a Saransk.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS