Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I risultati della depressione Egon sulle autostrade tedesche.

Keystone/DPA dpa/A4262/_HENNING KAISER

(sda-ats)

Il passaggio della depressione "Egon" nel centro della Germania la notte scorsa ha portato in Svizzera la prima tempesta dell'anno. I venti hanno abbondantemente superato i 100 km/h in pianura.

A Basilea e in Svizzera orientale sono saltati diversi collegamenti ferroviari. In Ticino la neve ha provocato problemi alla circolazione.

La velocità del vento ha raggiunto 117 km/h nel villaggio di Cressier (NE), tra i laghi di Neuchâtel e Bienne. Folate di 111 km/h sono state misurate a Lucerna, riferisce stamane il servizio di MeteoGroup. All'osservatorio sul Kronberg, nel canton Appenzello, a 1640 metri di quota, si raggiunta la forza di un uragano, con venti a 150 km/h.

Per effetto della perturbazione le temperature sono diminuite di molti gradi. La neve, attesa soprattutto per oggi, è già caduta durante la notte in Ticino e Alto Vallese.

Secondo le previsioni meteorologiche il fine di settimana sarà decisamente invernale, con 10 centimetri di neve fresca a Zurigo, Berna e Losanna. Le maggiori precipitazioni dovrebbero essere nella parte nordoccidentale delle Alpi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS