Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel campo di Yarmouk, alla preiferia meridionale di Damasco, "oltre mille palestinesi sono stati uccisi" dai jihadisti dell'Isis: lo afferma un deputato palestinese israeliano citato da Haaretz.

"L'Isis è un movimento fascista e ora sta pubblicando foto di teste mozzate, fra le quali quella dell'imam della moschea, sostenitore di Hamas, accusato di essere un apostata", dice il deputato Ahmed Tibi. "Ciò che succede nel campo di Yarmouk è un crimine contro l'umanità" e i Paese arabi, come la comunità internazionale, dovrebbero "vergognarsene".

Da parte sua l'agenzia Nuova Cina riporta la testimonianza di un palestinese riuscito a uscire dal campo, secondo cui i miliziani di Aknaf Beit al-Maqdes rebels, l'ala locale di Hamas che combatte contro il regime di Assad, ha avuto molte vittime: "L'Isis ne ha decapitato 25 e ha infilzato le loro teste sulle inferriate", racconta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS