Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio nazionale ha approvato oggi, con 120 voti contro 45, la revisione della Legge sulle derrate alimentari. Diverse le misure adottate, tra cui figurano norme più severe riguardo l'etichettatura dei prodotti commestibili e una maggiore trasparenza nei controlli nella ristorazione e nelle imprese alimentari.

La legge non si applicherà invece agli alimenti per animali. Con 106 voti contro 67, i deputati hanno infatti respinto la proposta presentata da Marina Carobbio (PS/TI). I mangimi rappresentano un fattore centrale nella catena alimentare, ha spiegato la ticinese. La questione è già sufficientemente regolata nella Legge sull'agricoltura, ha replicato Isabelle Moret (PLR/VD).

I deputati hanno anche deciso che i clienti dei ristoranti potranno chiedere di consultare i risultati dell'ispezione sull'igiene realizzata dall'autorità. I dettagli della pubblicazione di questi rapporti saranno fissati nell'ordinanza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS