Tutte le notizie in breve

La Svizzera resta il paese più caro d'Europa per gli alimentari.

Keystone/CHRISTIAN BEUTLER

(sda-ats)

La Svizzera resta il paese più caro d'Europa per quanto riguarda gli alimentari. Solo in Norvegia vi sono prezzi analoghi. Lo rivela uno studio statistico pubblicato da Eurostat, che evidenzia tuttavia enormi differenzetra un Paese e l'altro.

In base ai dati del 2015 e al potere d'acquisto, i prezzi in Svizzera sono del 72% superiori alla media dei Paesi dell'Unione europea (Ue), in Norvegia del 60% e in Danimarca del 45%, indica lo studio. I Norvegesi devono pagare di più rispetto agli svizzeri solo per le loro bevande, alcolici e sigarette.

Se si tiene conto unicamente del settore delle derrate alimentari, la Svizzera è in testa alla classifica per tutti i prodotti considerati nello studio: la carne è per esempio due volte e mezzo più cara della media nell'Ue.

Confrontando i prezzi con i paesi vicini, la differenza è meno accentuata: in Svizzera gli alimenti costano il 3% in più che in Germania e il 9% in più che in Italia i Francia.

I prodotti alimentari più economici si trovano nei Paesi dell'Europa centrale, dell'Est e nei Balcani. In Polonia, Romania, Albania e Bulgaria per esempio i prezzi sono in media tra il 60 e il 70% più bassi della media Europea.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve