Navigation

Dettaglianti a popolazione, basta fare incetta di merci

Non esagerare con gli acquisti, dicono i dettaglianti. KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2020 - 11:12
(Keystone-ATS)

Basta fare incetta di merci nei supermercati: l'appello giunge oggi dalla Swiss Retail Federation, la federazione dei dettaglianti svizzeri, che invitato la popolazione a non lasciarsi andare a un inutile accaparramento.

In un'inserzione pubblicata oggi sul Blick e che comparirà nei prossimi giorni anche su altri media, l'organizzazione di cui fanno parte Coop, Migros, Aldi, Lidl, Spar, Denner, Manor e Volg fa sapere che l'approvvigionamento è garantito a lungo termine e che i beni di consumo sono disponibili per tutti.

I negozi lavorano a stretto contatto con le autorità federali e i fornitori per rifornire più frequentemente i punti vendita e garantire scaffali pieni. "L'accaparramento non è assolutamente necessario", scrive l'associazione.

L'organizzazione fa anche appello alla solidarietà dei clienti: chi compra più del necessario fa sì che magari altri siano costretti ad andarsene a mani vuote. Inoltre questo atteggiamento mette a dura prova i dipendenti, in un periodo già di per sé molto impegnativo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.