Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Domani e venerdì il consigliere federale Didier Burkhalter, presidente dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), visiterà la Serbia, l'Albania e il Kosovo per incontrare i dirigenti di questi Paesi e discutere dell'impegno della presidenza svizzera dell'OSCE.

I Balcani occidentali - scrive il Dipartimento degli affari esteri (DFAE) - sono un importante teatro operativo per l'OSCE, che conta sei missioni nella regione. Gli sforzi di riconciliazione e di cooperazione sono tra i punti di forza della presidenza svizzera e si fondano sull'impegno di Berna a favore di una politica di pace in questa parte del mondo.

La Serbia, che presiederà l'OSCE il prossimo anno, è la prima tappa del viaggio del presidente della Confederazione, che, dopo i colloqui con il presidente Tomislav Nikolić e con il primo ministro Aleksandar Vučić, inaugurerà insieme a quest'ultimo la nuova Camera di commercio serbo-svizzera. La Svizzera è il terzo investitore in Serbia e la creazione di questa camera di commercio dovrebbe contribuire a intensificare le relazioni economiche tra i due Paesi. È previsto anche un incontro con il ministro degli affari esteri Ivan Mrkić.

In Albania, oltre alla visita al presidente Bujar Nishani e al colloquio con il ministro degli affari esteri Ditmir Bushati, è previsto un incontro tra il presidente della Confederazione e alcuni giovani albanesi che partecipano a corsi di educazione civica organizzati nell'ambito di un progetto dell'OSCE.

Anche la visita di Burkhalter il giorno seguente in Kosovo sarà all'insegna della gioventù. Nella giornata di venerdì, infatti, il capo del DFAE affronterà il tema dei diritti umani con alcuni giovani kosovari albanesi e serbi. Dopo i colloqui con la presidente del Kosovo Atifete Jahjaga, con il primo ministro Hashim Thaci e con alcuni membri del Governo tra cui il ministro degli affari esteri Enver Hoxhaj, il presidente della Confederazione visiterà la Swisscoy, la compagnia dell'Esercito svizzero integrata nella missione internazionale di sostegno alla pace Kosovo Force (KFOR).

SDA-ATS