Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere federale Didier Burkhalter (foto d'archivio)-

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

Il consigliere federale Didier Burkhalter ha sottolineato oggi a Monaco, in occasione della Conferenza di Sicurezza, l'importante ruolo dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

Secondo Burkhalter l'OSCE è un importante attore per la ricostruzione di un clima di fiducia in Europa e oggi più che mai gioca un ruolo principale nel rafforzamento della sicurezza del continente europeo.

Il capo della diplomazia svizzera ha esortato i membri dell'organizzazione a "sviluppare più azioni comuni" che abbiano l'obiettivo di ridurre le incertezze politiche.

La crisi ucraina, scoppiata tre anni fa, ha danneggiato la collaborazione tra l'Occidente e la Russia e ha messo in dubbio gli importanti accordi sul controllo della armi, ha dichiarato Burkhalter.

Inoltre, oggi sulla politica di sicurezza europea pesano le incertezze legate alle intenzioni della nuova amministrazione americana, ai futuri sviluppi delle relazioni tra gli Stati Uniti e la Russia come pure agli effetti della Brexit e al risultato delle elezioni in diversi stati europei.

Per questo motivo, una delle priorità della politica estera svizzera è quella di "rafforzare l'OSCE quale piattaforma per le discussioni e come strumento per le azioni comuni", ha concluso Burkhalter.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS