Navigation

Dieselgate, tribunale tedesco condanna Volkswagen a pagare

Per il gruppo si annunciano salatissimi risarcimenti. KEYSTONE/DPA/HAUKE-CHRISTIAN DITTRICH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 maggio 2020 - 12:00
(Keystone-ATS)

Il gigante tedesco delle auto Volkswagen deve in linea di principio pagare i danni ai proprietari di vetture diesel colpiti dallo scandalo delle emissioni.

L'importo da versare agli automobilisti tedeschi che chiedono un rimborso dipenderà dal chilometraggio dell'auto, afferma la Corte federale di giustizia.

La sentenza stabilisce un precedente importante per decine di migliaia di persone che hanno acquistato veicoli dotati di dispositivi in grado di imbrogliare sui test delle emissioni, uno scandalo che dal settembre 2015 ha sconvolto la Volkswagen e l'industria automobilistica in generale.

Un querelante dello stato della Renania-Palatinato, nella Germania sud-occidentale, chiedeva alla Volkswagen il rimborso completo di circa 31'500 euro per un'auto usata acquistata nel 2014.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.