Navigation

Dilagano molestie sessuali nella metropolitana di Londra

Sempre più molestie sessuali nella metropolitana di Londra KEYSTONE/AP/Lefteris Pitarakis sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2019 - 11:50
(Keystone-ATS)

Impennata delle molestie e delle aggressioni a sfondo sessuale nelle stazioni e sui treni della tentacolare quanto affollata metropolitana di Londra. Lo segnalano i dati aggiornati della British Transport Police.

Stando solo ai casi registrati, il fenomeno risulta essere sempre più allarmante: con un aumento delle denunce del 42% negli ultimi 5 anni (dalle 844 del 2015-16 alle 1.206 del 2018-19).

La polizia imputa una parte delle denunce in più alle campagne lanciate in questo periodo per incoraggiare le donne (vittime in larga prevalenza di maniaci e molestatori) a venire allo scoperto.

Ma le attiviste di varie ong britanniche anti-violenza e femministe sottolineano come in realtà l'aumento dei casi sia reale e i dati ufficiali restino ampiamente sottostimati, invocando una maggiore presenza di agenti, più tutele per chi denuncia e più rigore nelle indagini e nella punizione dei responsabili.

La linea della cosiddetta 'tube' col numero di abusi censiti nettamente più alto è la Central: linea segnata dal colore rosso che attraversa il cuore di Londra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.