BERNA - Sale ancora la disoccupazione in Svizzera: in gennaio il tasso di senza lavoro si è infatti attestato al 4,5%, contro il 4,4% dello scorso dicembre.
Un comunicato della Segreteria di Stato dell'economia SECO afferma che a fine gennaio i disoccupati iscritti presso gli uffici regionali di collocamento erano 175'765, in aumento da un mese all'altro di 3'025 unità. Rispetto a gennaio 2009 l'incremento risulta di 47'335 unità (+36,9%).
Il numero di giovani disoccupati (15-24 anni) è aumentato di 307 unità (+1,0%) a un totale di 29'979, ciò che corrisponde a 8'613 persone in più (+40,3%) rispetto a gennaio 2009. Complessivamente, afferma ancora la SECO, le persone in cerca d'impiego registrate erano 236'317, 1'958 in più rispetto a dicembre. Su base annua la progressione è di 56'030 (+31,1%) persone.
La SECO fornisce anche i dati relativi al lavoro ridotto, che si riferiscono tuttavia al novembre del 2009, da cui risulta che il fenomeno ha interessato 48'630 persone, ovvero 5'442 in meno (-10,1%) rispetto al mese precedente. In diminuzione anche le aziende colpite, scese di 255 unità (-7,0%) a 3'382. Sempre a novembre, afferma la SECO sulla base di dati ancora provvisori, i senza lavoro che hanno esaurito il diritto alle prestazioni dell'assicurazione contro la disoccupazione sono stati 1'599.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.