Navigation

Disoccupazione: luglio al 3,2%, il più alto degli ultimi 10 anni

Disoccupazione: luglio al 3,2%, il più alto degli ultimi 10 anni KEYSTONE/LAURENT GILLIERON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 agosto 2020 - 09:46
(Keystone-ATS)

Il tasso di disoccupazione in Svizzera si è attestato al 3,2% in luglio. Per il mese in rassegna, si tratta del valore più elevato degli ultimi 10 anni (ossia dal luglio 2010, quando era al 3,3%).

Il tasso è invece identico rispetto a giugno, un livello più basso quindi del 3,4% di maggio e del 3,3% di aprile. In febbraio, prima dell'arrivo del coronavirus, era al 2,5%.

Alla fine del settimo mese dell'anno erano 148’870 le persone iscritte presso gli uffici regionali di collocamento (URC), 1419 in meno in confronto a giugno, ha indicato stamane la Segreteria di Stato dell'economia (SECO). Su base annua il numero dei senza lavoro è però cresciuto di 51’292 unità (+53%): nello stesso mese del 2019 i disoccupati erano il 2,1%.

In Ticino nel mese correntemente in rassegna il tasso si è attestato al 3,4% (-0,2 punti percentuali rispetto a giugno e +1,0 in confronto a luglio 2019), nei Grigioni all'1,5% (-0,7 e +0,8%).

I cantoni romandi rimangono i più colpiti dalla disoccupazione. Con un tasso del 5,1% il primato negativo spetta a Ginevra (+0,1 rispetto ad giugno e +1,3 rispetto a luglio 2019). Con un tasso dello 1,0%, Appenzello interno è invece il cantone con meno disoccupati (-0,2 punti su base mensile; +0,1 su base annua).

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.