Navigation

Disoccupazione: stabile al 3,4% in febbraio, in Ticino 5,3%

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 marzo 2012 - 08:16
(Keystone-ATS)

La disoccupazione è rimasta stabile in febbraio: il tasso dei senza lavoro si è fissato al 3,4%, valore uguale a quello registrato in gennaio. Il numero dei disoccupati è però diminuito di 1163 unità, scendendo a 133'154. Sull'arco di dodici mesi la flessione è stata ancora più marcata, pari al 7,1%, ha indicato oggi la Segreteria di stato dell'economia (SECO).

Anche in Ticino il tasso è rimasto fermo (al 5,3%) nella variazione mensile, mentre è diminuito di 0,5 punti nel confronto annuale. I Grigioni presentano invece una lieve flessione rispetto a gennaio (-0,1 punti all'1,8%), ma una progressione (di 0,1 punti) nella comparazione con febbraio 2011. Il cantone più colpito dal fenomeno rimane Ginevra (5,5%), seguito da Vaud (5,4%) e dal Ticino, che presenta 7817 disoccupati. Basilea Città al 3,7%, Zurigo al 3,3%, mentre la quota minore di disoccupati è osservata a Obvaldo (1,1%).

Tornando a livello nazionale, il tasso dei senza lavoro stranieri risulta molto più elevato di quello degli svizzeri (7,0% contro 2,3%). In base alle fasce d'età si registra 3,4% per i 15-24enni, 3,5% per i 25-49enni e 3,1% per i lavoratori più vecchi. Focalizzando l'attenzione sui giovani si nota che il loro numero è diminuito di 337 unità rispetto a gennaio (-1,7%), arrivando al totale di 19'080, ciò che corrisponde a 2200 persone in meno (-10,3%) del febbraio 2011.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?