Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La proposta del consigliere nazionale Oskar Freysinger (UDC/VS) contro il porto del burqa in Svizzera non convince il Consiglio federale. Il governo propone infatti di respingere la sua mozione che chiede di vietare l'occultamento del viso, facendo leva sulla Legge federale per la salvaguardia della sicurezza interna.
Secondo il progetto di Freysinger, chiunque si presenti a un'autorità federale, cantonale o comunale dovrebbe farlo a viso scoperto. Le persone con il volto coperto non dovrebbero invece poter accedere ai trasporti pubblici e non dovrebbe essere loro consentito di partecipare a manifestazioni su suolo pubblico. Le autorità potrebbero persino bandire o limitare l'accesso agli edifici pubblici.
Per il Consiglio federale invece, la legge per la salvaguardia della sicurezza interna non si rivolge a singoli individui, bensì alle autorità di polizia e di perseguimento penale della Confederazione. Inoltre, l'applicazione del divieto al territorio cantonale o comunale non rientra nelle disposizioni federali. Infine, parecchie misure proposte possono già essere applicate senza adeguamenti delle basi giuridiche.

SDA-ATS