Navigation

Divieto espatrio per due giornalisti influenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2012 - 21:45
(Keystone-ATS)

Sotto inchiesta con l'accusa di ostilità al presidente Mohamed Morsi ed ai Fratelli Musulmani, il presidente della tivù indipendente egiziana Al Farain (I Faraoni), Tawfiq Okasha, ed il direttore del quotidiano Al Dostour (La Settimana), hanno ricevuto dalla magistratura un provvedimento di divieto di espatrio.

Okasha, da sempre forte oppositore dei Fratelli Musulmani e ostile a Morsi, è accusato di incitazione alla violenza ed all'uccisione del presidente attraverso le trasmissioni dell'emittente, che la settimana scorsa ha ricevuto un ordine di sospensione delle trasmissioni per un mese.

Afifi, anch'egli poco disponibile verso la confraternita e Morsi, è accusato di incitazione al disturbo dell'ordine pubblico. Sabato il suo giornale è stato sequestrato prima della distribuzione.

Entrambi i giornalisti hanno manifestato preoccupazione per la libertà di informazione in Egitto, assimilando i provvedimenti emessi dalla magistratura ai provvedimenti di censura del regime di Mubarak per reprimere il dissenso nei confronti delle autorità.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?