Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'attivista Marco Cappato

KEYSTONE/EPA ANSA/FLAVIO LO SCALZO

(sda-ats)

Marco Cappato, tesoriere dell'associazione Luca Coscioni, è indagato per aiuto al suicidio in relazione alla morte di Dj Fabo e a seguito dell'autodenuncia di ieri davanti ai Carabinieri.

Il pubblico ministero di Milano Tiziana Siciliano, da quanto si è saputo, ha intenzione di interrogarlo alla presenza di un legale.

Dj Fabo, 39 anni, cieco e tetraplegico a causa di un incidente stradale nell'estate del 2014, aveva scelto il suicidio assistito, avvenuto lunedì scorso nella piccola struttura della Dignitas, nella zona industriale di Pfäffikon, a circa 25 chilometri da Zurigo.

Cappato, esponente radicale, si è autodenunciato ieri per aver accompagnato fino alla morte per suicidio assistito dj Fabo e per portare così "lo Stato ad assumersi le proprie responsabilità".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS