Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

DKSH ha realizzato nel primo semestre un utile dopo imposte di 91,7 milioni di franchi, in calo del 12,6% rispetto alla prima metà del 2013. A tassi di cambio costanti la flessione è solo del 4,9% a 99,8 milioni. Il giro d'affari della multinazionale del commercio e dei servizi con sede a Zurigo e attiva in larghissima parte in Asia è diminuito del 2,9% a 4,62 miliardi, mentre al netto degli influssi valutari è cresciuto del 6,7% a 5,07 miliardi di franchi.

Sugli affari del gruppo, viene spiegato in una nota odierna, ha pesato l'instabilità politica in Thailandia, che ha avuto conseguenze negative sulla crescita economica nella regione, e l'indebolimento delle valute asiatiche.

L'utile operativo EBIT è sceso dell'8% a 131,4 milioni di franchi. A tassi di cambio costanti risulta per contro una progressione dell'1,4% a 144,8 milioni.

DKSH conferma comunque i suoi obiettivi: per l'esercizio in corso intende superare gli utili e le vendite record del 2013, che si erano attestati rispettivamente a 214,1 milioni (241,7 milioni se compresi i proventi delle cessioni) e 9,56 miliardi di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS