Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Malgrado l'estate piovosa, sui laghi e fiumi svizzeri si sono contati l'anno scorso dodici milioni di passeggeri, 100'000 in più del 2013. I più frequentati sono stati il lago Lemano e quello dei Quattro cantoni, con 2,2 milioni di presenze ciascuno.

Sul Lago Maggiore i valori sono rimasti stabili (489'000), mentre sul Lago di Lugano i passeggeri sono calati del 2,64% a 263'800. In totale erano in sevizio 148 battelli, di cui 16 a vapore, ha precisato oggi la Litra (servizio d'informazione dei trasporti pubblici) .

"Possiamo ritenerci relativamente soddisfatti di questi risultati, visto che abbiamo superato i bassi valori del 2013 e siamo riusciti ad aumentare leggermente le frequenze", afferma Stefan Schulthess, Presidente dell'Associazione delle aziende svizzere di navigazione (AASN), citato nella nota.

Dopo due anni difficili, spera adesso che si riesca a trasportare un numero maggiore di persone e che quest'anno le condizioni meteorologiche siano più favorevoli. Ritiene infine che il franco forte, che preoccupa molto il settore del turismo, non dovrebbe influire, visto che molti clienti sono svizzeri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS