Tutte le notizie in breve

Un forte vento ha regnato durante tutto il weekend in Svizzera.

KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

Un forte vento ha regnato durante tutto il weekend in Svizzera. Una tempesta di föhn ha prima colpito il massiccio alpino, perturbando un buon numero di impianti di risalita.

Da ieri pomeriggio invece una perturbazione venuta da ovest ha preso il sopravvento, portando oggi neve fino ai 400 metri.

Ciò è avvenuto per esempio nella valle del Reno sangallese, dove ieri vi erano ancora 19 gradi, ha fatto sapere SRF Meteo. Il record, con 20,4 gradi, era stato registrato a Rorschach (SG), sulle rive del lago di Costanza, seguito da Altenrhein (SG), con 20,3.

I venti, durante la giornata di ieri, hanno raggiunto una velocità di 162 km/h sullo Jungfraujoch (BE), 141 km/h a Les Diablerets (VD), 144 km/h nella regione di Verbier (VS) e 131 km/h sul Titlis (OW/NW/BE), secondo dati di Meteo Svizzera, costringendo alcune stazioni invernali della Svizzera tedesca e romanda a fermare gli impianti di risalita.

Le raffiche hanno interessato anche le basse quote, con 122 km/h ad Altenrhein (SG), 110 km/h a Gersau (SZ) e 111 km/h a Vaduz, nel Principato del Liechtenstein.

Un fronte freddo si è abbattuto poi da ieri verso le 13:00 sul Giura, secondo il sito web di MeteoSvizzera. Gli organizzatori del carnevale di Bienne (BE) sono stati quindi costretti a chiudere tra le 15:00 e le 17:00 tende e stand di cibo ambulanti per motivi di sicurezza. Nel 2013, questo stesso vento aveva devastato la festa federale di ginnastica, causando un morto e un centinaio di feriti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve