Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BASILEA - Doris Leuthard ha lanciato oggi un appello all'innovazione: il futuro non consiste nell'adattare e gestire ciò che abbiamo, ma nel prodigarsi per sviluppare nuovi prodotti, ha detto la presidente della Confederazione in occasione della Giornata dell'economia organizzata dalla Federazione delle imprese svizzere economiesuisse a Basilea.
La Leuthard ha constatato un calo della volontà di innovare. "Dobbiamo e possiamo fare di più", ha ammonito la Leuthard durante l'assemblea tenuta sul campus di Novartis. Solo "una società che percorre delle strade poco convenzionali senza pregiudizi ma con curiosità e creatività, progredisce", ha rilevato la ministra dell'economia in base al testo scritto. È necessario unire gli sforzi dell'economia, della politica e della scienza. Il futuro sta in settori quali le tecnologie pulite (cleantech), le nanotecnologie e le tecniche mediche, ha aggiunto.
La presidente della Confederazione ha ricordato che la Svizzera è considerata il paese più competitivo al mondo e ha lodato il rapido intervento delle imprese durante la crisi. Ospite d'onore della riunione, il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schäuble ha affermato che la condizione principale per la crescita è un basso indebitamento dello Stato. Il freno all'indebitamento elvetico viene ormai preso seriamente in tutta Europa, ha aggiunto.
Da parte sua il presidente di economiesuisse Gerold Bührer ha sostenuto che le condizioni decisive per il benessere economico della Svizzera sono il federalismo e la democrazia diretta. Bührer ha anche reiterato la critica all'"intervenzionismo di Stato" a livello mondiale e i programmi congiunturali miliardari che non servono durevolmente all'economia.
Schäuble ha anche parlato dei buoni rapporti di vicinato tra la Svizzera e la Germania, nonostante alcune divergenze d'opinione, in particolare in materia di questioni fiscali. Laddove persistono vedute differenti, ci si trova su una buona strada per raggiungere soluzioni eque per entrambe le parti, ha spiegato. Le discussioni su un accordo fiscale dovrebbero concludersi entro fine ottobre.
In occasione dell'assemblea, i membri hanno eletto nel comitato di economiesuisse, che festeggia il suo decimo anniversario, il presidente del Consiglio d'amministrazione di Novartis Daniel Vasella, il CEO di Sunrise Oliver Steil, la responsabile di IBM Suisse Isabelle Welton e il rappresentante della camera di commercio della Svizzera centrale Hans Wicki. Il comitato ha anche eletto Vasella e Guglielmo L. Brentel, presidente di hotelleriesuisse, nel comitato direttivo dell'organizzazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS