Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente della Banca centrale europea (Bce), Mario Draghi, ha annunciato un programma di acquisto di titoli di stato che ammonterà a 60 miliardi di euro al mese che durerà fino al settembre 2016 o, almeno, finché il tasso di inflazione dell'Eurozona non sarà tornato vicino al 2%.

I rischi dei titoli comprati dalla Bce saranno condivisi solo nel caso di quelli europei, con una quota del 20% sul totale, ha proseguito Draghi, prima di aggiungere che le misure di oggi aiuteranno contro i rischi per le aspettative d'inflazione.

Secondo Draghi l'inflazione dell'Eurozona sarà molto bassa, o negativa, nei prossimi mesi.

L'euro si è indebolito solo leggermente rispetto al franco in seguito all'annuncio. Poco dopo la comunicazione la moneta europea ha toccato un minimo giornaliero a 98,81 franchi, per poi risalire a circa 99,40, in flessione dello 0,41% rispetto a ieri. Il mercato sembra aver già "digerito" la mossa della Bce.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS